VITA – Ci troviamo nella frazione Annunziata di La Morra, cuore pulsante della Langa barolista. Qui quasi ogni casa è sede di una cantina di grande valore. Non fa eccetto quella dei fratelli Revello, Carlo e Lorenzo, che da metà degli anni Novanta hanno iniziato a vinificare in proprio le vigne di famiglia. L’offerta ricettiva è impreziosita da un bell’agriturismo, molto accogliente.

VIGNE – Siamo venuti in visita in una giornata estiva di pioggia, quindi non abbiamo potuto camminare nei vigneti. Ma li abbiamo osservati dalla sala degustazione e dal cortile, visto che si trovano quasi tutti a poca distanza dalla sede aziendale. I nomi dei cru gestiti da Carlo e Lorenzo sono importanti e riconosciuti: Conca, Gattera, Giachini e Rocche dell’Annunziata.

VINI -Solida batteria di impostazione moderna, visto che le macerazioni sono piuttosto brevi (con rotomaceratori) e buona parte dei vini affina in legni di piccole dimensioni. Elenchiamo i vini in ordine di piacevolezza, partendo dal Barolo Gattera 2010 (5000 bt; 34 €), affinato solo in recipienti di rovere di grandi dimensioni; ha slancio, persistenza e succo. Notevole e difficile da catalogare come semplice base il Barolo 2010 (20000 bt; 27 €9. Molto complesso e ancora giovanissimo il Barolo Rocche dell’Annunziata 2010 (1200 bt; 66 €). Affinati con un 50% di barrique nuove sia il Barolo Conca 2010 (3500 bt; 46 €), caldo e possente, sia il Barolo Giachini 2010 (4000 bt; 40 €). Una bella introduzione al Barolo è il Langhe Nebbiolo 2012 (7000 bt; 13 €), floreale e speziato.