Vini d’Italia Gambero Rosso – 2006

L’azienda agricola dei fratelli Revello, Enzo e Carlo, ha salde radici contadine, ma una storia relativamente breve per quanto riguarda l’imbottigliamento dei vini. Nonostante questo, nel breve volgere di una quindicina di anni, si è imposta nel panorama langarolo come una delle cantine più interessanti. Oggi i Revello si sono assestati su numeri importanti per una media azienda di Langa: 11 ettari vitati nei migliori cru dell’Annunziata di La Morra, con una produzione che varia tra le 55.000 e le 60 mila bottiglie all’anno. Ottima la performance del Barolo Rocche dell’Annunziata, affinato per 24 mesi in barrique: il colore è rosso rubino brillante; il profumo è ricco e complesso con note di mora, prugna, pepe e vaniglia. In bocca ha tannini ben presenti, ma gradevoli e freschi, con una pienezza che conquista il palato del degustatore. Il Barolo Gattera, prodotto in 6000 unità, si differenzia dal resto della batteria perché affinato solo in botti grandi da 15 ettolitri e quindi, pur avendo un’impronta moderna, presenta note olfattive segnate in minor misura dal legno. Il gusto è sapido, austero, di grande complessità ed eleganza. Il Giachini è anch’esso su livelli molto alti, con note fruttate e delicatamente tostate, al palato ha tannini setosi e finale assai lungo. il Conca non raggiunge i risultati dell’anno passato, pur difendendosi egregiamente, mentre è il base a stupirci favorevolmente. L’Insieme non è stato prodotto nell’annata 2002, mentre quello del 2003 si conferma su livelli altissimi. Ritorna alla grande la Barbera Ciabot du Re, calda e molto profumata. Buono e corretto il resto della batteria.